La Via del Ben Essere

CARONA – Il percorso della Via del Ben Essere è tracciato. Con la Locanda dei Cantù e l’Accademia Pranic Healing domenica 12 agosto, dalle 10 del mattino, l’appuntamento è sulle rive del Lago di Carona nei pressi del chiosco “Carona Lago Beach”.

Verranno allestite tre aree a disposizione di chi vorrà vivere un’esperienza unica, all’aria aperta, a stretto contatto con la grande “ricchezza” di Carona: l’energia della natura.

In un’area verranno proposti trattamenti energetici Tui Na, trattamento manuale che ha le sue radici nella Medicina Classica Cinese.

In una seconda area verranno proposti trattamenti energetici di Pranic Healing, la disciplina che fa capo a Master Choa Kok Sui.

Una terza area verrà riservata esclusivamente ai bambini da 4 a 12 anni che realizzeranno un mandala gigante con tavole di legno. Nel pomeriggio saranno poi protagonisti di una storia grazie a giochi, attività motoria, Pranic Kids e Yoga per bambini.

Alle 17 verrà proposto lo Yoga della Risata.

Non occorre prenotarsi. Basta semplicemente presentarsi in riva al lago e avere voglia di vivere una giornata indimenticabile.

La Locanda dei Cantù e l’Accademia Pranic Healing proporranno i trattamenti energetici a titolo totalmente gratuito: lungo la Via del Ben Essere i pensieri e le motivazioni dovranno essere libere, sincere e positive.

Sulla via del Ben Essere, bambini protagonisti

Yoga per bambini

CARONA – Se domenica, passando lungo il lago di Carona, vi capitasse di vedere dei bambini che disegnano con dei gessetti su tavole di legno, non fermatevi all’apparenza. Dietro quel gesto così naturale, semplice e spontaneo c’è molto, molto altro.

Anche i bambini cammineranno sulla via del Ben Essere che Loredana Salvetti della Locanda dei Cantù traccerà con gli amici dell’Accademia Pranic Healing presieduta da Francesca Angrisano.

Saremo in un contesto ideale perché il bambino possa trarre i massimi benefici: all’aria aperta, a contatto con la natura. In una condizione, cioè, dove il bambino ha l’occasione di ritrovare con gioia i propri ritmi”.
Parole e musica sono di
Silvia Brena, 28 anni, laureata in Scienze Motorie e laureanda in Scienze della Formazione Primaria. Sarà lei in prima persona a seguire tutti i bambini che, più o meno dai 4 ai 12 anni, potranno accedere all’area riservata loro.

UN MANDALA GIGANTE E PENSIERI POSITIVI

Inizieremo realizzando un mandala gigante avvalendoci di tavole di legno che i bambini coloreranno con gessetti – spiega Silvia Brena – ma non ci limiteremo a questo. Chiederò ai bambini di “collegare” la scelta di un colore ad un pensiero positivo. Chiederò loro di “coltivare” quel pensiero mentre coloreranno la tavola. Oltre al valore estetico del mandala, quindi, ci sarà anche il valore del pensiero che i bambini avranno espresso”.

Attorno alle 16 – continua Silvia – racconteremo una storia che avrà quale tema portante il rapporto col mondo della natura. Costruiremo la storia attraverso giochi e momenti di attività motoria partendo dalle posizioni dello Yoga per bambini. Anche in questa seconda parte della giornata, lo scopo sarà quello di riuscire a mettere in evidenza alcuni valori, stimolando l’interesse dei ragazzi”.

Avvalendoci del Prana Kids, dello yoga per bambini e dell’attività motoria – conclude Silvia Brena – vogliamo creare positività nei pensieri, nei valori ed in tutto ciò che vedrà i bambini essere unici ed autentici protagonisti”.

PER RINFRESCARE LA MEMORIA…

Per rinfrescare la memoria, ricordiamo che domenica, nei pressi del Chiosco “Lago Beach Carona” la via del Ben Essere prevede tre aree: oltre a quella riservata ai bambini, verranno proposti trattamenti energetici di Pranic Healing, disciplina che, nel XX Secolo, ebbe in Master Choa Kok Sui il capofila e di Tui Na, trattamento manuale che ha le sue radici nella Medicina Classica Cinese. Alle 17, invece, Rosa Conoscitore proporrà lo Yoga della Risata.

“Il Tui Na? Provatelo, ve lo consiglio”

La dottoressa Tiziana D'Onofrio

CARONA – La via del Ben Essere è tracciata…Domenica 12 agosto, sulle rive del Lago di Carona, l’ennesima iniziativa cercata e voluta da Loredana Salvetti della Locanda dei Cantù, regalerà emozioni a tinte forti a tutti coloro che interveranno.

Nell’area adiacente al chiosco “Carona Lago Beach”, gli operatori dell’Accademia Pranic Healing saranno a disposizione per proporre trattamenti di riequilibrio energetico, ideali per “staccare la spina” per pochi ma preziosi minuti.

Verranno allestite tre aree: in una saranno proposti trattamenti energetici di Pranic Healing, disciplina che, nel XX Secolo, ebbe in Master Choa Kok Sui il capofila. In una seconda area, Silvia Brena proporrà attività rivolta ai bambini. In una terza area verrà invece proposto il Tui Na, un trattamento energetico manuale che ha le sue radici nella Medicina Classica Cinese.

Attorno alle 17, invece, l’insegnante Rosa Conoscitore proporrà lo Yoga della Risata, un altro singolare ma efficace modo di ritrovare l’energia “giusta”.

Nel cammino di avvicinamento alla giornata di domenica, era indispensabile, ed inevitabile, coinvolgere la dottoressa Tiziana D’Onofrio, l’interlocutore ideale per conoscere meglio il Tui Na.

Medico Chirurgo, Specialista in Ginecologia, Docente di Agopuntura, Specialista in Igiene e Medicina preventiva, Presidente dell’Associazione Culturale I D’O, Tiziana D’Onofrio nello scorso fine settimana era a Carona ed ha visitato il luogo dove verranno allestite le tre aree succitate.

“E’ un luogo perfetto – racconta – con una grande energia garantita dalla natura, in un contesto che ritengo ideale per recuperare energie, cancellare la stanchezza e trovare molteplici benefici”.

Dottoressa D’Onofrio, come spiegherebbe il Tui Na?

“Entrare nel merito richiederebbe molto tempo. E’ un trattamento non facile da spiegare, perché fonda le sue radici nella Millenaria Medicina Classica Cinese. Credo che per capirne il valore, la cosa migliore è provare. Grazie al Tui Na si rigenera l’energia, a patto d’essere perfettamente in sintonia con il luogo dove il trattamento viene effettuato. Consiglio quindi – sottolinea Tiziana D’Onofrio – di riuscire davvero a “staccare la spina”, ad allontanare ogni tipo di pensiero se non quello di sentirsi “parte” del luogo, lasciando che le cose avvengano. L’energia della natura sarà l’unica cosa dalla quale farsi avvolgere”.

C’è il rischio che una pratica così antica venga “semplificata” ritenendola un comune massaggio?

“Il rischio esiste ma la differenza è sostanziale. Non stiamo parlando di una manipolazione che avviene tra quattro fredde mura, col sottofondo di una musica tibetana, magari inventata. Questa volta – specifica la Dottoressa – si è all’aria aperta. C’è l’energia del luogo. C’è tutto il prezioso contributo della natura. C’è anche il “valore aggiunto” che sarà garantito dagli operatori. Faccio un paragone per spiegare: in questa occasione l’operatore sarà al volante di una Ferrari e non della solita 500…”.

Quali benefici immediati porà avere la persona che proverà il trattamento energetico?

“L’effetto generico può essere rilassante, rigenerante, energizzante, ed è già così un effetto “che si sente”. Ma all’operatore può essere fatta una richiesta specifica: dormire meglio, calmare un dolore, provare a controllare una specifica emozione o uno stato d’animo. Credetemi – conclude la dottoressa Tiziana D’Onofrio – sarà un trattamento energetico che ricorderete per diverso tempo”.

Serata con la “Disco Dance”

Locandina serata Perigolosi Locanda

CARONA – L’estate sta arrivando… Parafrasiamo, e non a caso, il ritornello di una famosa canzone dei “Righeira”, perché non c’è miglior “biglietto da visita” della nuova iniziativa che registra la partecipazione della Locanda dei Cantù: “Disco Dance”

Nel caso specifico, la “Locanda” garantirà massima collaborazione al Bar Gelateria “Siamo Perigolosi” di Jacopo Rossi, che nella serata di sabato 28 luglio, darà il “benvenuto” al mese di agosto (tradizionalmente periodo nei quali tra residenti e villeggianti Carona si popola di molte persone) organizzando “Disco Dance”.

A partire dalle 21 e sino alle 24, grazie all’intervento del DJ Federico Borsari, verranno riproposti i più popolari brani degli anni Settanta, Ottanta, Novanta ed anche Duemila.

Musica, ballo, stuzzichini e gelati gli “ingredienti” di una serata molto attesa, opportuna e di buon auspicio per tutte quelle persone che in questo fine settimana inizieranno il meritato periodo di vacanza, per chi in vacanza c’è già o per chi ci andrà entro breve.

Riascoltare “certe note” farà ritornare molta gente ad un periodo storico nel quale c’erano più serenità e molti meno problemi. Un periodo più volte evocato, oggi come oggi, e per tornare al quale c’è bisogno anche dell’inventiva e dell’iniziativa delle piccole e medie imprese, negozi ed esercizi commerciali vari in primis.

Lago Beach Carona: vi aspettiamo

Il chiosco "Lago Beach Carona" con Loredana Salvetti e il suo staff

“Mi piace vedere un uomo orgoglioso del posto in cui vive, mi piace vedere un uomo che vive in modo tale che il suo posto sarà orgoglioso di lui”…. In questa frase passata alla storia perché pronunciata da Abramo Lincoln, c’è molto della filosofia di vita di Loredana Salvetti.

Quando Lory esce dalla “Locanda”, che con tanta fatica e sacrificio ha creato dal nulla facendola diventare un “gioiello”, si guarda attorno, fa un bel respiro a pieni polmoni e osserva con affetto e passione ogni angolo di quel paese che le ha dato i natali e che lei vorrebbe sempre in cima alla lista.

Forse non è l’unica ad immaginare Carona come il “cuore pulsante” della parte alta della Val Brembana. Forse… La storia recente dice che la sua è un po’ la “voce fuori dal coro”.

“MODUS OPERANDI” VINCENTE

Analisi della situazione, identificazione di una prospettiva, studio di fattibilità, realizzazione e sviluppo del progetto. Sembra marketing applicato da una grande azienda.

Semplicemente è il “modus operandi” di Loredana Salvetti e di quel gruppo di persone che, standole accanto, sono totalmente travolti dalla sua entusiastica voglia di fare, di crescere.

Della “Locanda” abbiamo già detto, il futuro sarà tutto per il progetto “Hotel Villa Carona”, la grande scommessa di Loredana Salvetti, una grande idea che entro breve comincerà a camminare spedita verso la definitiva realizzazione.

In mezzo a tutto questo, ecco nascere il chiosco “Lago Beach Carona”.

“IDEE CHIARE DA SUBITO”

“Una idea che mi balenava in mente già da diverso tempo – racconta Loredana Salvetti – ovvero quello di creare un luogo di ristoro ed aggregazione in riva al Lago di Carona, per dare un punto di riferimento alle tante persone che transitano e si fermano in quella zona del nostro paese”.

Difficile realizzare il progetto?

“Non tanto a livello logistico ed organizzativo, perché lì le idee le abbiamo sempre avute ben chiare: un piccolo chiosco a disposizione di tutti coloro che hanno piacere di mangiare un panino, bere un bibita, gustare un gelato”.

“Semmai – dice Lory – gli ostacoli più difficili da superare sono stati quelli burocratici. A volte diventa difficile pensare a come creare occasioni di sviluppo per Carona quando, alla realtà dei fatti, sbatti la faccia contro montagne di permessi, autorizzazioni anche sulle cose più scontate e banali.

Ed ogni documento necessita di tempo, di firme. Insomma: volevamo partire un po’ prima. Ma sono contenta di aver condotto in porto anche questa nuova avventura”.

Con quali ambizioni?

“Il “Chiosco” deve essere inteso come una “costola” della “Locanda” e, quindi, basarsi sulla stessa filosofia di disponibilità, cortesia e qualità. Abbiamo aperto in via sperimentale lo scorso fine settimana ed abbiamo avuto già buoni riscontri. Il “Lago Beach Carona” resta aperto tutti i giorni. Entro breve metteremo a disposizione degli avventori anche dei lettini per mettersi comodi in riva al Lago, per rilassarsi sotto i raggi del nostro bel sole di montagna.

“Lago Beach Carona” è una iniziativa che sta partendo – sottolinea Lory – e che faremo diventar grande anche stando ben attenti alle indicazioni, ai suggerimenti e alle esigenze delle persone che si rivolgeranno a noi”.

CARONA, IL CUORE CHE DEVE BATTERE

Questa è Loredana Salvetti. Che in animo ha anche un altro desiderio che vorrebbe realizzare: vedere che il cuore di Carona batte forte perché anche altri si impegneranno a farlo pulsare.
Perché, in tema di citazioni, come disse un tempo il giudice e filosofo americano Billings Learned Hand: “L’unico paese che ogni uomo ha il diritto di amare è quello dove vi è equilibrio di giudizi, giustizia fondata sulla saggezza, uno spirito libero ed una mente temperata”.